Negli ultimi anni gli smalti per unghie sono tornati prepotentemente di moda. Dapprima appannaggio di anziane signore con le unghie rosse, oppure di stravaganti popstar con smalti verdi e neri, ora nessuna di noi può più farne a meno: gli invernali “burgundy” (i bellissimi rossi scuri) si avviano ad essere sostituiti dai più estivi corallo e arancio, ma le unghie nude proprio non si contemplano neppure.

Procedimento di applicazione

Le unghie smaltate danno grande soddisfazione e rendono bellissime (quasi) tutte le mani. Ma, confessiamolo: sono un po’ una tortura. Applicare lo smalto senza pasticci, cercare di farlo durare per evitare di andare in giro (orrore!) con la tinta smangiucchiata, è diventato quasi un lavoro! Qualche consiglio, però, siamo riuscite a spuntarlo da parte degli esperti… eccoli qua.

Rinforzare

Nessuno smalto è adatto a chi ha unghie fragili che si spezzano di continuo. Se soffrite di questo problema, tenete le unghie corte corte per almeno un mese. Quando comincerete a farle ricrescere, usate una lima fine in cartone due volte a settimana, per togliere gli angoli ed eventuali scalettature. Poi fate loro un “bagno” in acqua tiepida con qualche goccia di olio di tea tree. Infine, passate uno strato di smalto trasparente rinforzante a base di vitamine.

Come si mette

Molte lo sanno, ma non guasta ripeterlo. Sgocciolate bene ogni eccesso dal pennellino, poi applicate uno strato leggero al centro dell’unghia, e altri due ai lati. Per finire, l’ultimo tocco sulla punta.

Asciugatura

E’ l’asciugatura il segreto per far durare lo smalto. Procedete così: lasciate passare almeno 60 secondi tra uno strato e l’altro, anche di più se il colore è scuro. Non applicate mai uno strato pesante per far prima ed evitare il secondo passaggio: specialmente con gli smalti scuri, lo strato pesante ci mette ore ad asciugarsi e si rovina molto facilmente. Viceversa, con gli smalti chiari e perlati potete passare anche uno strato singolo (leggero), perché eventuali piccole sbeccature si vedono molto di meno.

Rimozione

Non so voi, ma a me pare che togliere lo smalto sia l’operazione più scocciante di tutte. Specialmente quando, dopo aver tolto uno smalto rosso, la punta delle dita resta orribilmente macchiata. Come fare? Anzitutto è indispensabile la base trasparente: mai applicare uno smalto colorato senza base sotto! Poi, se proprio le macchie non vanno via, immergete la punta delle dita in una tazza di acqua con tre cucchiaini di acqua ossigenata, poi strofinate bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *